Testo E-mi-sorprende


E-mi-sorprende

E mi sorprende
     Io non ricordo che giorno era
     la prima volta che t’incontrai:
     non ti ho cercato, ma ti aspettavo;
     non ti ho mai visto, ma so chi sei...
     E mi sorprende che dal profondo
     del Tuo mistero, Dio,
     Tu m’abbia chiesto di condividere con Te
     la gioia immensa di poter dare
     l’annuncio agli uomini
     che Tu sei lieto di avere figli
     e che siamo noi!
     Ed ora ascolto la Tua parola
     e vengo a cena con tutti i tuoi:
     e so il Tuo nome - credo da sempre -
     e la Tua casa è casa mia...
     Ed avrò cura del mio fratello
     te lo prometto, Dio, sarò felice
     di dare quello che hai dato a me.
     Ma Tu, Signore, ricorda sempre
     di non lasciarmi solo, anche se io,
     qualche volta, mi scorderò di Te!
     Ed avrò cura del mio fratello
     te lo prometto, Dio;
     sarò felice di dare quello che hai dato a me.
     Ma tu, Signore, ricorda sempre
     di non lasciarmi solo, anche se io
     qualche volta mi scorderò di Te!
     Ricorda sempre Signore
     di non lasciarmi solo.