Cantico-di-liberazione


1 Voglio cantare in onore di Dio
perché mirabile è la sua gloria
amore, forza e mio canto è il Signore
solo a lui devo la mia salvezza:
lo esalterò, è il Dio di mio padre.
2 Stettero immobili le acque divise
per riscattare il tuo popolo, o Dio
poi l’ira tua volò sopra il mar Rosso,
carri ed esercito di Faraone,
fior di guerrieri sommersero l’onde.
3 Disse il nemico: io l’inseguirò,
raggiungerò la mia preda Israele,
sguainerò la mia spada rovente,
dividerò il bottino dei vinti,
la mia mano li sterminerò.
4 Ma l’ira tua soffiò sopra il mar Rosso
acque immense copriron le schiere
si riversarono ad un tuo gesto
e ricoprirono carri e guerrieri
che come pietre raggiunsero il fondo.
5 Chi è come te fra gli dei Signore,
chi è come te maestoso e potente
che operasti un prodigio grandioso
la tua destra stendesti, o Dio, il mare apristi
a salvare i tuoi servi.
6 Questo tuo popolo che hai riscattato
ora lo guidi tu solo benigno
con forza e amore lo stai conducendo
alla tua santa dimora divina
che le lue mani Signore han fondato.